Slot machines accese solo 8 ore al giorno

slot machine

Si pensa obbiettivamente purtroppo, ed anche con la poca serenità rimasta, che l’elenco delle città che stanno emettendo ordinanze restrittive nei confronti delle attività ludiche ormai non abbia più fine. Ogni giorno, assai frequentemente in ogni caso, si legge di Comuni, casino online ed Amministrazioni che vanno contro il gioco pubblico ed a favore del proprio territorio e della salute dei propri cittadini. Così si emettono normative e regolamenti differenziati per fermare questo fenomeno del gioco che “secondo le amministrazioni comunali” si sta “impossessando come un demone” della nostra bella Penisola. Quindi, ecco che si deve aggiungere al famoso elenco, anche la città di Santa Margherita Ligure (provincia di Genova) che si accoda a tutte le altre realtà che già si sono spiegate contro le apparecchiature da intrattenimento, riducendone il funzionamento.

Santa Margherita, così,permette l’accensione delle slot e delle ticket redemption per otto ore al giorno e cioè dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23 e questo vale per tutti i giorni, festivi compresi. Questo sostanzialmente è il “cuore” dell’ordinanza appena firmata da Paolo Donadoni, Sindaco di Santa Margherita Ligure a pochi giorni dalla modifica del regolamento comunale emesso per le sale da gioco e giochi leciti, messo ai voti e passato all’unanimità dal Consiglio Comunale.

Il Sindaco precisa che anche questa ridente cittadina della riviera ligure non è immune dal fenomeno del gioco d’azzardo, dei migliori casino online legali e dalle conseguenze che il suo abuso porta ad alcuni soggetti che non sanno approcciare questo intrattenimento con responsabilità ed arrivano ad essere coinvolti dal gioco problematico. Il fenomeno del gioco, quindi, è in espansione e legato indubbiamente al gioco lecito, ma a parte la legalità del gioco, sembra che questo stia portando troppe persone verso il disagio e si pensa con l’ordinanza “restrittiva” di contenere la compulsività dei giocatori e di aiutarli a limitare le giocate. Ovviamente, sottolinea ancora il Sindaco, tutto questo viene fatto non contro il gioco, ma a salvaguardia della salute dei cittadini più deboli.

Molto soddisfatti di questa “ordinanza restrittiva” sono gli attivisti del M5S della città che sono compiaciuti che Santa Margherita Ligure sia il primo Comune del comprensorio, terzo in tutta la Liguria, ad adottare provvedimenti reali e concreti per la lotta contro la dipendenza del gioco d’azzardo ed al giocare nei casino online. Naturalmente, l’impegno dei Cinque Stelle è noto a tutti e si sa che il Movimento è assolutamente contro il gioco, ed a tutto ciò che vi gravita attorno: quindi, è comprensibile la loro soddisfazione a seguito di questo intervento del Comune nei confronti delle attività ludiche che, secondo loro, non dovrebbero proprio esistere! Ovviamente, l’auspicio è che questo “braccio di ferro” continui nel tempo, sopratutto nell’ambito della prevenzione del fenomeno in tutte le fasce di età e,n aturalmente, nei confronti dei più deboli, sensibili ed influenzabili, facili “preda” del demone del gioco.

Il Movimento Cinque Stelle, che si è occupato anche di casino online affidabili che pagano le vincite, desidera anche sottolineare che il tavolo di lavoro sulle conseguenze del gioco problematico “è arrivato al cuore” dell’Amministrazione Comunale di Santa Margherita Ligure che si è attivata, assolutamente in modo celere, ed è intervenuta in tempi piuttosto brevi arrivando a degli ottimi risultati, non da ultimo la emissione di questa ordinanza restrittiva degli orari degli apparecchi da intrattenimento.

28 Ott 2016

Ricorso alle apparecchiature di gioco d’azzardo

orari casino online

Sapar, che si occupa anche dei casino online più sicuri, ce la sta mettendo tutta per tutelare i suoi assistiti relativamente alle ordinanze restrittive emesse nei confronti delle attività ludiche della Penisola e sta cercando di aiutare, in ogni modo, gli operatori del gioco. Ha persino presentato un ricorso al Tar della Lombardia a favore degli operatori del Comune di Cremona per il regolamento emesso nei confronti delle sale da gioco che ospitano l’azzardo lecito e l’installazione degli apparecchi da intrattenimento. Regolamento approvato ed emesso nello scorso marzo 2016. Però il Tar ha dichiarato inammissibile questo ricorso presentato da Sapar in quanto questo “ente è titolare di legittimazione ed interesse solo per proteggere i suoi propri interessi, non riconducibili come regola a quelli dei singoli, o ad una mera somma degli stessi”.

Sapar, Associazione Nazionale servizi apparecchi per le pubbliche attrazioni ricreative come i siti di casino online legali, con la sua istanza al Tar aveva contestato il regolamento emesso dal Comune di Cremona poiché sembrava emanato, sempre a parere della stessa Sapar, senza basarsi su documenti scientifici in prima analisi, e poi anche perché non sarebbe stata dimostrata “l’utilità” delle prescrizioni che fissano la durata massima consentita per l’apertura delle sale da gioco in sole otto ore giornaliere. Queste restrizioni sarebbero addirittura controproducenti ed adottate, sopratutto, senza valutare l’attuale situazione della città di Cremona. Come se non bastasse, l’associazione configurerebbe nell’emissione del regolamento e delle relative ordinanz,e un “eccesso di potere per irragionevolezza della relativa previsione” che consentirebbe contro la legge di installare apparecchi senza vincita in danaro connessi ad internet, che potrebbero essere utilizzati anche come strumenti di gioco. Questo è più o meno il contenuto di questo “ricorso” al Tar Lombardia da parte di Sapar.

Sapar “ha fatto i conti senza l’oste”! Infatti il Tar, che molte sentenza ha dato anche sui casino online migliori in italia, ritiene che per proporre un ricorso è necessario avere la titolarità di una specifica situazione giuridica in ordine ad un determinato bene della vita, situazione completamente diversa da quella della generalità dei consociati: nel caso di un accoglimento se ne ricaverebbe una utilità altrettanto specifica. Il Tar sottolinea che dalla lettura del regolamento si evince che riguarda gli orari ed i luoghi dove si può giocare e questo interessa il rapporto fra il cittadino-giocatore e l’esercente, generalmente il titolare del bar o della sala da gioco, che offre la possibilità di giocare. Il regolamento si disinteressa delle modalità con le quali l’esercente stesso si procura gli apparecchi.

D’altra parte non si può disconoscere l’attività di Sapar, che si occupa anche di casino online, che raggruppa chi non ha alcun diretto rapporto con i giocatori, ma fornisce solamente i relativi apparecchi agli esercenti perché siano messi a disposizione del pubblico. Quindi, né Sapar, né il singolo suo associato ricavano pregiudizio diretto dal regolamento che è stato impugnato. Ovviamente contrario il parere di Sapar che asserisce che, invece, il pregiudizio esiste e si concretizzerebbe con la contrazione del mercato indotta secondo logica da ogni normativa sfavorevole al mondo del gioco d’azzardo. Posto quanto espresso, è anche agevole constatare che tale pregiudizio rappresenta proprio uno svantaggio economico a “carattere indiretto e generico” della specie che consente solo la più limitata tutela dell’intervento nelle cause “proposte da soggetti pienamente legittimati”.

28 Ott 2016

I giocatori d’azzardo sono in calo in italia

Al seminario “C’è gioco e gioco”, incontro intervenuto al Circolo della Stampa di Milano, era presente tra gli altri l’Associazione Sapar da sempre attenta al tema delle soluzioni per contrastare il gioco d’azzardo patologico, mentre in quest’occasione è spiccata l’assenza dell’Amministrazione dei Monopoli dello Stato e questo ha destato… qualche perplessità in quanto potevano essere sviscerate problematiche di interesse per il mondo del gioco d’azzardo alla presenza di più parti interessate. Si stanno portando a termine ricerche e studi sul settore che danno risultati sufficientemente positivi e che confortano le iniziative già intraprese contro il Gap e che spingono ad intervenire su tutte le forme di gioco, senza creare demonizzazioni di alcuni comparti piuttosto che di altri.

Il risultato che più conforta è il sapere che gli sforzi che si sono adoperati per la prevenzione del gioco patologico in realtà stanno ottenendo risultati interessanti: negli ultimi tre anni vi è stata una battuta d’arresto nell’abitudine al gioco sia per quanto riguarda i minorenni che i maggiorenni ed il calo riguarda sopratutto i cosiddetti giocatori a rischio, quindi quelli problematici. Secondo le stime dei ricercatori del Cnr in Italia 15milioni di persone tra i 15 ed i 64 anni nel corso del 2013 hanno giocato almeno una volta: di queste il 5% è composta da giocatori che possono definirsi “problematici”. Nel 2010-2011 erano 19milioni le persone che avevano giocato almeno una volta, e di queste il 6% aveva un profilo problematico: quindi gli interventi di educazione al gioco attivati hanno avuto i loro effetti.

12 Ago 2014

Le sale di gioco d’azzardo in italia

Il Tar del Lazio motivando “La liberalizzazione degli orari di apertura degli esercizi commerciali non si applica alle case da gioco autorizzate ai sensi dell’art.88 del Tulps”, ha respinto il ricorso presentato da un gestore di due sale Bingo di Milano contro il Comune di Milano che aveva negato il “protrarsi dell’orario di esercizio delle sale indicate, in deroga alle prescrizioni di licenza originariamente imposte, che prevedevano la loro cessazione alle ore 02,00”. L’esercente con varie istanze aveva chiesto più volte alla Questura di Milano di essere autorizzato a protrarre l’orario di esercizio delle proprie attività, ricevendo sempre la stessa risposta negativa con l’invito ad inoltrare le richieste al Comune territorialmente competente: a nulla sono valsi successivi reclami dell’esercente che aveva invocato, invece, la competenza della Questura. La richiesta era dettata dal fatto di adeguare il proprio orario di chiusura delle proprie attività a quello di altri esercizi dello stesso genere ubicati in zone limitrofe che invece applicavano orari differenti.

Il Tar del Lazio ha espresso il suo parere motivando che la liberalizzazione degli orari di apertura degli esercizi commerciali non si applica alle case da gioco autorizzate ai sensi dell’art.88 Tulps; le ragioni giustificatrici della sottoposizione al regime dell’autorizzazione di Polizia ed ai connessi controlli è notoriamente quello di tutelare la sicurezza, l’incolumità e la moralità pubbliche. Quanto rilevato dalla Questura di Milano con le note contestate all’esercente con le quali è stato osservato che avrebbe dovuto essere il Comune di Milano ad esprimersi in ordine alle istanze tese ad ottenere la protrazione dell’orario di esercizio delle sale da gioco gestite dall’esercente ricorrente è quindi esatto.

29 Mar 2014

Il cambiamento del gioco d’azzardo online

Il Presidente dell’esecutivo, Enrico Letta, alla fine del 2013 aveva annunciato un intervento del Governo al fine di stilare un piano di azione specifico nel settore del mondo del gioco d’azzardo: quindi, un cambiamento ci sarà, bisognerà vedere se con miglioramenti effettivi o peggioramenti (il che ci sembra oltre modo impossibile). Il 2014 si presenta come un anno di svolta per il gioco pubblico e “qualsiasi cosa” verrà fatta sarà meglio dello stato “di stand by” in cui l’intero comparto del gioco lecito si trova in questo preciso momento, ivi compreso lo “stato di salute” di tutti gli operatori di mercato…. che non sanno veramente più a che “santo votarsi” data la assenza di iniziative ed una chiara programmazione da parte del nostro Governo che hanno pervaso tutto il 2013! Il settore del gioco è fermo, immobile in attesa di una soluzione che possa “dipanare” questa annosa matassa che non ha portato nulla di buono se non un messaggio che arriva inesorabile ai cittadini: ove c’è gioco d’azzardo esiste disagio sociale dilagante….

Chiaramente il cambiamento auspicato porterà sicurezza, certezza e programmazione nel futuro economico del settore poiché ora gli operatori e le imprese del gioco legale non sanno se e come si potranno comportare nel territorio dove hanno iniziato e finanziato le loro attività: devono sapere se la loro attività continuerà oppure se le Amministrazioni e gli Enti locali decideranno che non è più possibile: il cambiamento che il “gioco” desidera è la chiarezza. Solo con questo elemento sarà “buona vita” per tutti, imprenditori, consumatori, Erario. Chi deve capire capisca.

22 Gen 2014

Il gioco d’azzardo legale in emilia romagna

Più volte, recentemente, abbiamo asserito che i dati relativi al gioco d’azzardo non rispecchiano realmente l’effettiva situazione che investe il nostro territorio: a volte “passano informazioni” non veritiere che hanno il solo scopo di allarmare i cittadini e far prendere iniziative “ostative” nei confronti delle attività del gioco già esistenti o da iniziare.

As.Tro, associazione ben nota nel mondo del gioco legale, afferma che la legge regionale dell’Emilia Romagna è il primo ed unico vero progetto concretizzato per analizzare realmente l’impatto del settore del gioco lecito sul territorio e per “svelare” ai cittadini un’obbiettiva e concreta risposta dalla quale poi partire per eventuali futuri interventi necessari per migliorare le normative già in essere o per proporne eventualmente di diverse.

Il progetto della legge regionale dell’Emilia Romagna ha preso le distanze da tutte quelle ideologie benpensanti di tante altre Regioni, sopratutto della Liguria, ed ha adottato tre importanti prese di posizione: primo la tutela del territorio e dei propri cittadini che implica una seria e dettagliata opera di monitoraggio ed acquisizione di dati, secondo l’approccio con un’industria, come quella del gioco lecito, che è legale ed autorizzata e quindi va “rispettata” come qualsiasi altra industria e bilanciamento tra interessi economici degli operatori e pubbliche necessità, terzo l’affermazione di un orientamento dell’Assemblea Regionale nei confronti dell’attuale normativa nazionale. Queste tre semplici prese di posizione denotano obiettività, equilibrio, responsabilità, cultura economica: chissà se qualche altra Regione si vorrà accodare ed essere semplicemente più obiettiva nei confronti del gioco, quello legale ovviamente.

06 Dic 2013

Il gioco della slot machine e la corte dei conti

La terza sezione d’Appello della Corte dei Conti non ha accettato la richiesta di sanatoria agevolata al 20% proposta ai sei concessionari delle slot machine la cui vicenda ha tenuto impegnato il settore del gioco d’azzardo in quanto i relativi risultati erano di “ingente interesse finanziario” e quindi la soluzione attesa dalla Corte teneva tutti gli operatori interessati con il fiato sospeso: la Corte dei Conti ha ritenuto che la percentuale del 30% comminata inizialmente ai concessionari fosse la quota dovuta e quindi ha ribadito la medesima percentuale come unica soluzione alla definizione del procedimento in corso a fronte delle ammende comminate. Quindi nelle motivazioni del decreto emesso si specifica che i sei concessionari dovranno integrare la somma dovuta allo Stato entro il 15 novembre prossimo, pena il decadimento della sanatoria ed il proseguimento del normale giudizio di appello.

Gli operatori hanno due strade da poter seguire: la prima versare altri 116,5 milioni di euro ad integrazione delle somme versate e quindi a chiusura del procedimento, oppure potranno richiedere al Mefla la restituzione delle somme già accantonate oppure lasciare le somme depositate sul conto in attesa della sentenza di appello. Ovviamente i concessionari speravano di avere accesso alla soluzione con il 20% proposta dal Governo, ove invece la Corte dei Conti ravvede in tale proposta “palesi storture” e l’unica finalità di “fare cassa”: sempre secondo la Corte tale proposta al 20% poteva essere accettata solo se vi fosse stata una colpa meno grave. Si mettano quindi il cuore in pace gli operatori e prendano atto che si è “ritornati alle origini” e l’ammontare del dovuto allo Stato è quello inizialmente proposto del 30% con buona pace del nostro Erario.

26 Nov 2013

Sisal casino online ed i suoi giochi d’azzardo legali

L’importante per il giocatore è il divertimento e la sicurezza: il divertimento viene dato da Sisal Casino, con un’ampia scelta di tutti i migliori giochi e la sicurezza dalla licenza AAMS ed un interfaccia sia del sito che del Client di primo livello. Il giocatore deve impiegare il suo tempo senza avere alcun timore e la piattaforma Sisal Casino questo lo garantisce.

Così potrete divertirvi con un’esperienza di gioco al massimo e giocherete in sicurezza: stando tranquillamente seduti  a casa vostra  potrete svariare tra giochi di carte, video poker, roulette, e nei casinò on line che vi offrono blackjack e roulette.  Insomma avrete una gamma di scelta infinita e troverete sempre un tavolo in cui giocare e passare il vostro tempo stando comodamente a casa vostra.

Sisal vi offre sempre quello che state cercando, quello che tutti i giocatori cercano, una promozione od un bonus che vi alletti e vi attragga. 2000 euro sono stati messi in palio e questa promozione del 9 luglio si concluderà il 19 agosto, non potete non approfittarne. Il modo perfetto di giocare e vincere grandi premi in ogni istante della vostra gioranta.

Il mondo dei giochi on line è un mondo nuovo e divertente ma sicuro: vi è la possibilità di giocare su tante piattaforme e tutti offrono i migliori giochi: orientarsi su Sisal Casino che vi offre una varietà infinita di giochi ed un’ottima interfaccia può farvi stare tranquilli, in sicurezza, e può farvi divertire con una gamma infinita di scelta.

02 Ott 2013

Le migliori slot le trovi nel casino online di lottomatica

Il giocatore che si avvicina al tavolo da gioco preferito lo fa per trascorrere il tempo libero divertendosi ma scegliendo Vegas Club di Lottomatica lo fa anche perchè si sente sicuro e coperto dalla licenza AAMS che ha certificato tutta l’offerta dei suoi giochi. Lottomatica è uno dei brand che ha prodotti di eccellenza ed è uno dei più rispettati a livello italiano.

Dal browser del Web potrete scaricare il client di Lottomatica e se siete amanti di poker, video poker, roulette e blacjack avvicinatevi con tranquillità e divertitevi scrutando nel mondo dei suoi giochi. I suoni e la grafica sempre più perfezionati vi accoglieranno e vi condurranno dove desiderate. Vegas Club di Lottomatica non farà altro che prendervi per mano e portarvi in questo meraviglioso mondo.

Un bonus progressivo -che può arrivare a 300 euro- vi sarà riconosciuto sul vostro primo deposito di grande entità. Entrate nei vostri tavoli preferiti, con pazienza e fortuna entrerete nelle strategie dei giochi e lo sbloccherete giocando e sopratutto divertendovi.

Non vi è dubbio che Lottomatica è la piattaforma forse più visitata poiché è tra le migliori in Italia. Una gamma variegata di giochi, musica e grafiche particolarissime accattiveranno la vostra fantasia, metodi di pagamento oltre modo sicuri, sempre attivi, vi faranno apprezzare la sicurezza di questa piattaforma ed anche ai neofiti sembrerà di vivere all’interno di un Casinò di lusso divertendosi.

02 Ott 2013

Gioca nel casino online di betclic italia per divertirti

Gli utenti che si rivolgono alle piattaforme on line sono sempre in crescita ed anche Betclic Casino ha voglia sempre di migliorare, aggiornarsi e mettere a disposizione dei giocatori scelte più varie ed una gamma di giochi da lasciare senza fiato. I giocatori che vogliono scegliere tavoli da gioco devono avere la possibilità di avere innumerevoli scelte per far spaziare la loro fantasia.

La piattaforma di Betclic è una piattaforma di lusso, all’avanguardia che cura i desideri dei propri utenti. Ogni giorno da a giocatori una gamma così ampia di giochi, tra i classici da casinò e giochi arcade o slot machine che il divertimento che gli utenti cercano è assicurato come le tantissime opzioni tra le quali scegliere: in fondo anche questa è la gioia e l’emozione di sedersi ad un tavolo da gioco.

I giocatori dato che hanno una varietà di scelta infinita nelle varie piattaforme che via via vengono loro offerte cercano anche per direzionare la propria scelta i bonus di benvenuto più convenienti ed allettanti: ecco, anche in questa direzione Betclic Casino si fa riconoscere e mette a disposizione un bonus che può arrivare a 200 euro per accogliere i nuovi utenti e farli così accedere ed accomodare nel “proprio” mondo così variegato. Le emozioni poi continuano con il casinò live: è forse troppo??

Passare il proprio tempo libero cercando qualcosa in cui lasciare “galoppare” la propria fantasia o tentare la fortuna in vari giochi deve essere fatto con serenità ed è per questo che il giocatore che sceglie Betclic Casino sa che è coperto dalla tranquillità della certificazione AAMS di questa piattaforma che vuol solo far divertire i propri giocatori  e farli avvicinare ai propri tavoli con gioia e serenità.

02 Ott 2013